lunedì 17 settembre 2012

16 Settembre 2012 Mezza Maratona di Bologna. E' andata!

Quando il mitico cinghialotto degli appennini, all'anagrafe Angelo Cannone me l'ha proposta, non ci ho pensato due volte ed ho accettato. Partecipare finalmente ad una mezza maratona me lo sognavo di notte. Certamente non sarei stato un fulmine di guerra, ma almeno avrei cominciato a mettere in cascina qualche chilometro ed anche di una certa qualità. Abbiamo scelto di raggiungere Bologna in treno e, in effetti, è stato abbastanza rilassante. Dopo aver lasciato le borse in albergo, siamo subito andati al ritiro dei pettorali, vogliosi di entrare da subito in clima pregara. Sarà stato che era ora di pranzo del sabato, che il grosso dei partecipanti doveva ancora arrivare, fatto sta che la zona pettorali era completamente deserta.
Dopo un bel pomeriggio impegnato a visitare Bologna, alle 21.30 eravamo già in stanza per riposare. Riposare? ihihihi, il povero Angelo "bum bum", mai avrebbe immaginato ciò che l'aspettava. L'intera 5^ armata americana (io) gli ha sparato tutto l'arsenale bellico che poteva esplodere (il mio russare). E' stato così che, tra un calcione, una spinta ed un urlo, siamo arrivati alla mattina senza che il buon Angelo potesse riposare tranquillo! Dopo la colazione siamo arrivati in Piazza Maggiore a Bologna, dove già era frenetica l'attività dei tanti runners che vi ci si trovavavano. E' stato bello incontrare un nutrito gruppo dei Runners Pescara, anche loro in trasferta emiliana! In un batter d'occhio lo starter ha dato il via e siamo partiti. Sebbene mi fossi ripromesso di partire controllato, la partenza è stata da sprint, favorita dai lunghi e larghissimi vialoni che hanno permesso di lanciarsi a testa bassa. Mi accorgo che qui non si scherza per niente, passo al 5° km in 19'55, alla media di 3.59/km. Indubbiamente un passaggio proibitivo per me, non più allenato a queste velocità e così, saluto i pace makers dell'1h25 e mi stacco. Mi vedo sfilare anche da Angelo e Francesco che corrono all'impazzata. Sembrano morsi da una tarantola! A quel punto decido di affrontare questa gara a velocità più tranquilla e che mi permetta di godermi la città e comunque mi garantisca un allenamento di qualità. I successivi passaggi ogni 5 km sono più lenti, ma più adeguati al mio attuale stato di forma: passaggio al 10° km in 20'27, alla media di 4.05/km; passaggio al 15° km in 21'12, alla media di 4.14/km; passaggio al 20° km in 21'55, alla media di 4.23/km. Finale in progressione e chiusura della gara in 1h30'22'' per una media generale di 4.17/km. Ottimo tempo del quale sono soddisfattissimo e che conclude una bella esperienza insieme al mio amico Angelo Bum Bum Cannone che, senza alcun problema, ha portato a casa il suo P.B. sulla distanza, sebbene la gara si sia dimostrata non proprio semplice. Bravo Angelo!

4 commenti:

theyogi ha detto...

alla faccia, leggevo che non è stata niente facile! secondo me, angelo non ti proporrà mai più una trasferta.... :))

Mario ha detto...

ehehe, si Yogi, credo anche io!

nino ha detto...

troppo bella 'sta mezza. peccato l'abbiano spostata nella stessa domenica della mezza di monza

lello ha detto...

grande Mario